Come misurare la febbre al gatto

In questo articolo vedremo come misurare la febbre al gatto ed eventualmente se è necessario contattare un veterinario.

L’unico modo per sapere con certezza se il gatto ha la febbre è misurargli la temperatura. L’intero processo dovrebbe richiedere solo pochi minuti, a condizione che il gatto non opponga resistenza. La temperatura normale per la maggior parte dei gatti è compresa tra 38 e 39 gradi. Temperature più elevate possono richiedere una visita dal veterinario, a seconda di altri sintomi.

Prima d’iniziare

Osserva il tuo gatto per notare alcuni comportamenti che possono accompagnare la febbre. Questi comportamenti consentono al gatto di conservare le energie per combattere la malattia che ha provocato la febbre.

La febbre combatte le malattie stimolando il sistema immunitario e rallentando la crescita di batteri e virus. Sebbene la febbre al gatto possa talvolta aiutare a combattere le malattie, se superiore a 41 gradi può causare danni agli organi. Contatta il veterinario il prima possibile se il gatto ha la febbre alta.

misurare la febbre al gatto

Fai attenzione a questi segni rivelatori della febbre:

  • Perdita di appetito
  • Depressione
  • Mancanza di energia o di attività
  • Disidratazione
  • Diminuzione della propria igiene
  • Brividi o respirazione rapida
  • Starnuti
  • Vomito
  • Diarrea

La febbre al gatto può essere misurata per via rettale o attraverso l’orecchio, ma la temperatura rettale è più accurata. Se stai cercando di determinare quanto è alta la temperatura del gatto, usa un termometro rettale. I termometri digitali forniscono una lettura molto più rapida e rendono il processo più breve. Assicurati di tenere il suo termometro separato dal tuo in modo che venga usato solo sul gatto.

Cosa serve per misurare la temperatura rettale al gatto

  • Termometro rettale umano
  • Vaselina per la lubrificazione
  • Timer con lancetta dei secondi
  • Asciugamano

Prepara prima il termometro, poi il gatto

Accendere il termometro e portarlo a zero, quindi lubrificarlo con vaselina. Posiziona il gatto su un tavolo e tienilo fermo con il braccio. Il suo muso deve essere appoggiato nell’incavo del gomito e l’estremità della coda deve essere rivolta verso l’altra mano. Se necessario, avvolgere il gatto nell’asciugamano con il sedere sporgente.

Come inserire il termometro nel retto del gatto

Come inserire il termometro nel retto del gatto

Sollevare la coda del gatto con una mano mentre con l’altra si inserisce il termometro nell’ano in modo lento e costante, a una profondità di 1 o 2,5 cm. Si sentirà il muscolo sfinterico contrarsi e poi rilassarsi. Mantieni il termometro per due minuti (o finché non emette un segnale acustico se è digitale) mentre parli al gatto con voce rilassata.

Come imisurare la temperatura al gatto

Rimuovere, registrare la temperatura e lavare il termometro

Rimuovere il termometro. Registrare la temperatura, la data e l’ora. Lavare bene il termometro con acqua calda e sapone disinfettante, quindi conservarlo separatamente dai termometri usati per gli esseri umani. Lavati accuratamente le mani e disinfetta il lavandino dove hai lavato il termometro; le feci dei gatti possono contenere molti batteri nocivi.

Come misurare la febbre al gatto nell’orecchio?

Sebbene sia meno probabile che il gatto opponga resistenza se gli si misura la temperatura attraverso l’orecchio, il processo può essere un po’ più difficile. I termometri auricolari devono essere posizionati nella zona giusta per ottenere una lettura precisa. Sebbene il gatto tolleri meglio questo metodo rispetto alla misurazione della temperatura per via rettale, il micio potrebbe cercare di allontanarsi da te. In tal caso, afferralo per la collottola: in genere (anche se temporaneamente) la maggior parte dei gatti si calma.

Inserire un termometro auricolare digitale nell’orecchio del gatto. Tienilo in orizzontale tenendo ferma la testa del gatto. Quando il termometro emette un segnale acustico per avvisare della lettura, rilasciare il gatto e registrare la temperatura. Pulire accuratamente il termometro.

Prevenzione dei problemi con il gatto durante la misurazione

Se hai problemi a ottenere una lettura accurata, può essere utile un secondo (o terzo) paio di mani. Se una persona può tenere il gatto, l’altra può di solito maneggiare il termometro. Una temperatura di 40,5 gradi è un livello pericoloso e il gatto deve essere visitato immediatamente da un veterinario.

Suggerimenti

  • La maggior parte dei gatti si oppone a farsi misurare la temperatura e il gatto potrebbe mordere o graffiare. Indossa maniche lunghe e prendi in considerazione la possibilità d’indossare guanti protettivi.
  • Se possibile, chiedi a una seconda persona che il gatto conosce di aiutarti a tenerlo in braccio, a parlargli e ad accarezzarlo mentre gli misuri la temperatura.
  • Una volta effettuata la lettura, lascia che il gatto si allontani. Potrebbe tenere il broncio per un po’.
  • Offri al gatto uno snack o un piccolo spuntino (a patto che non mostri segni di malattie dell’apparato digerente) dopo la misurazione.

Se sospetti che il tuo micio sia malato, chiama immediatamente il veterinario. Per domande di carattere sanitario, consulta sempre il tuo veterinario di fiducia, che ha esaminato l’animale, ne conosce la sua storia sanitaria e può fornire le migliori raccomandazioni per il tuo gatto.

Contattaci

Contattaci

Seguici sui social media

Gatti & Co. partecipa al programma associati di Amazon Services LLC e riceviamo una commissione sugli acquisti effettuati tramite i nostri link.

Gatti & Co.
Logo