Perchè i gatti che si leccano

I gatti sono animali molto puliti e meticolosi, che passano diverse ore della giornata a leccarsi e mantenere pulito il loro mantello.
La loro lingua, dalla particolare conformazione, è dotata di papille molto ruvide. Se siete mai stati leccati da un gatto, saprete sicuramente di cosa stiamo parlando. La sensazione che dà essere leccati da un gatto è simile a quella che potete sperimentare toccando della carta vetrata.
La superficie della loro lingua permette una facile rimozione dello sporco e dei peli morti dalla loro pelliccia. Il frequente leccarsi ha inoltre ragioni strettamente legate alla loro sopravvivenza in natura. Infatti, pulisi il pelo subito dopo aver consumato il pasto, permette al gatto di rimuovere dalla pelliccia possibili tracce di sangue delle loro prede. E’ per questo motivo che, dopo i pasti, potrete osservare il vostro gatto mentre si pulisce. Questa è un’abitudine strettamente legata alla loro natura di predatori che è inalterata anche nei gatti nati e cresciuti in casa.
L’abitudine di leccarsi è volta anche al tranquillizzarsi ed al rilassarsi. Un gatto che eccede nella pulizia del mantello leccandoselo in modo esagerato rendendo questa normale pratica quotidiana quasi un’ossessione, è probabile che sia affetto da un disturbo legato allo stress. Comportamenti di questo tipo possono infatti essere classificati come ossessivi-compulsivi.
Leccarsi il pelo contribuisce al benessere psicofisico del gatto, per cui non c’è da stupirsi se un forte stress può portare ad un cambiamento nelle normali abitudini del gatto in questo ambito.
Un’eccessiva toelettatura da parte del micio può esordire in seguito ad un cambiamento nel suo ambiente, per esempio. Non è infrequente che problemi di questo tipo si presentino in seguito ad un trasloco oppure all’inserimento di un nuovo membro umano o felino nell’ambiente domestico.
Nonostante l’origine dell’insorgenza sia superata, alcuni gatti continuano a presentare segni di compulsività. Il modo in cui il gatto si prende cura di se stesso attraverso la toelettatura è anche un prezioso segnale del suo stato di salute. Infatti, un micio che interrompe la sua naturale abitudine alla toelettatura del suo pelo, dovrebbe mettervi in allarme in quanto si potrebbe rivelare quale sintomo di malessere.
Se notate che il vostro gatto non effettua come di consuetudine le normali operazioni di pulizia del pelo ed ha smesso di leccarsi, è bene che interpelliate il vostro veterinario esponendo i fatti.
Per contro esiste anche la possibilità che il micio inizi a leccarsi con insistenza un particolare punto del corpo ed anche questo è bene segnalarlo quanto prima al veterinario.
Leccarsi e toelettarsi è inoltre un valido aiuto nella regolazione della temperatura corporea nel gatto. Attraverso l’evaporazione della saliva sul pelo, il gatto riesce ad abbassare la sua temperatura corporea.

Gatti che leccano altri gatti
Se avete più di un gatto sicuramente avrete notato le reciproche toelettature. Questo è molto comune ed indica una relazione serena ed equilibrata tra i vostri gatti. E’ il loro modo di comunicare e di legare, creando conforto ed accettazione.
Mamma gatta è solita leccare i suoi cuccioli non solo per tenerli puliti, ma anche per aiutarli ad urinare e defecare. I gattini vengono infatti stimolati nella zona ano genitale dalle leccate di mamma gatta. In natura la madre provvede a rimuovere gli odori dai cuccioli attraverso la toelettatura per proteggere i suoi piccoli dai possibili predatori.

Gatti che leccano le persone
A meno che non abbiate recentemente fatto un bagno nel tonno ed il vostro gatto abbia deciso di assaggiarvi, la ragione più logica del perche il vostro gatto vi lecchi è riconducibile allo stesso motivo del perchè i gatti si lecchino tra di loro.
E’ un modo di dimostrarvi il loro affetto e la loro accettazione nei vostri confonti, dovreste esserne lusingati.
E’ stato inoltre osservato che ad alcuni gatti piace il sapore leggermente salato della nostra pelle.