L’alimentazione del gatto

Nell’alimentare il vostro gatto, potete scegliere tra due possibilità. Alimentarlo con cibo casalingo oppure affidarvi a quello industriale venduto nei negozi specializzati. Alcune persone sono convinte che, un’alimentazione esclusivamente casalinga sia la scelta migliore perché, ogni singolo ingrediente, può essere personalmente selezionato e preparato.
Se, sotto questo punto di vista, possiamo essere d’accordo, non lo siamo per quanto riguarda il pensare che sia la scelta migliore. Oltre agli inconvenienti come il costo elevato ed il tempo impiegato per la preparazione, v’è il rischio di creare degli squilibri nutrizionali qualora la dieta non fosse ben bilanciata. Per questo motivo noi vi consigliamo di affidavi a dei prodotti di ottima qualità che potrete reperire nei negozi specializzati.
Ricordate che i cuccioli (da 1 a 12 mesi) hanno un diverso fabbisogno calorico e che necessitano di cibo apposta: il Kitten.

Modifiche all’alimentazione
Nel caso in cui fosse vostro desiderio o necessità cambiare alimento al gatto, fatelo solo gradatamente. Infatti, un improvviso cambio di alimentazione, può provocare dissenteria e rifiuto del nuovo cibo. Il nostro consiglio è di mischiare, per la prima settimana, il vecchio cibo con quello nuovo passando per gradi al totale cambiamento.