L’accoppiamento del gatto

Dopo il classico rito di corteggiamento, l’accoppiamento è in realtà breve. Il gatto maschio durante l’accoppiamento morde la collottola della femmina per immobilizzarla infatti questa, dopo l’atto sessuale, si divincola immediatamente.
Se il maschio non è veloce a ritirarsi subirà la violenta reazione della femmina.
Dopo il primo accoppiamento ne seguiranno altri molto ravvicinati che daranno il via all’ovulazione della femmina. Terminato l’accoppiamento il calore della micia tenderà a scomparire nell’arco delle successive 24-36 ore. Se la gatta non è stata fecondata l’estro tornerà a manifestarsi dopo circa una ventina di giorni.