Il linguaggio del gatto

Non è sempre facile capire il comportamento del nostro gatto. Ecco perchè abbiamo voluto proporvi alcuni dei comportamenti più diffusi dei gatti.

Strofina la testa contro di voi o sugli oggetti
E’ un comportamento assolutamente normale, questo. I gatti, infatti, hanno sulla testa delle ghiandole odorifere che servono per “marcare” il territorio. Lo fanno anche con le persone non solo per dimostrare il loro affetto al padrone, ma anche per “marchiarlo” come di loro proprietà e sugli oggetti.

Fa “la pasta”
L’atteggiamento, che viene descritto come “fare la pasta” o “fare il pane”, deriva dal movimento che il gatto fa da cucciolo mentre succhia. Serve come massaggio alla mammella materna in modo da favorire la produzione e la fuoriuscita del latte. Possiamo dire, in un certo senso, che il fenomeno da adulti è una specie di “regressione” all’infanzia e fa parte del godimento e del benessere che il gatto prova al momento delle coccole, ma anche come rassicurazione durante gli stati ansiosi. Non è infatti raro vedere mici malati darsi conforto facendo la pasta o le fusa, se non entrambe le cose, come a volersi infondere coraggio e tranquillizzarsi. Alcuni gatti, invece, vengono sorpresi persino a succhiare indumenti o coperte dei loro proprietari fino ad inzupparli di saliva. Non sgridate il vostro gatto se doveste soprenderlo in un simile atteggiamento, fa sempre parte della regressione al suo periodo di cucciolo ed esprime in questo modo un’infinita dolcezza ed affetto nei vostri confronti.

Le fusa
E’ ancora un mistero il modo in cui i mici riescano a fare le fusa. C’è chi sostiene che vengano prodotte da una grossa vena che passa attraverso il diaframma. Quello che invece è certo è che le fusa sono un importante metodo di comunicazione che inizia già da piccolissimi quando, ancora ciechi e sordi, si servono delle fusa per individuare mamma gatta. A loro volta i micini, già dopo la prima settimana di vita, faranno le fusa per rassicurare mamma gatta sul loro benessere. Nel rapportarsi con gli umani, i mici possono fare le fusa per diversi motivi esprimendo appagamento ma, alle volte, anche per chiedere aiuto. Per esempio, gatti feriti o malati, tendono a fare fusa prolungate e sonore forse per esprimere una richiesta di soccorso.