Il gatto di razza Ragdoll

L’origine della nascita del Ragdoll è a tutt’oggi un mistero, di certo si sa che è nato nel 1963 a Riverside in California, ad opera della signora Ann Baker, da una gatta Angora bianca e da un “papà” sconosciuto.

La Baker selezionò i cuccioli in base al carattere, che doveva essere dolce e mite, e alla tipologia colorpoint.
Brevettò la razza e la chiamò “Ragdoll”, letteralmente Bambola di Pezza.
Il Ragdoll ha suscitato molto interesse fin dall’inzio della sua comparsa grazie alle leggende che lo distinguevano dagli altri gatti, come ad esempio l’insensibilità al dolore (leggenda sfatata successivamente con prove scientifiche) e il mistero che avvolge la sua nascita, oltre al suo meraviglioso carattere e alla sua bellezza, hanno fatto sì che diventasse immediatamente famoso e ricercato.
E’ un gatto robusto, i maschi possono arrivare al notevole peso di 8-10 chili, mentre le femmine in genere non arrivano ai 6, ha un pelo setoso e morbido e possiede meravigliosi e vivacissimi occhi azzurri.

La caratteristica principale del Ragdoll è indubbiamente il carattere, mite, pacifico ed estremamente dolce. E’ per questa sua particolarità che si abbandona facilmente in braccio come un bambino, morbido e rilassato, proprio come una bambola di stoffa. E’ un micio che si affeziona alle persone e non all’ambiente in cui vive, ama anche viaggiare purchè in compagnia della sua famiglia “umana”. Il Ragdoll è un gran giocherellone ed è molto curioso, non possiede la tipica agilità dei felini e non conosce il pericolo, è consigliabile quindi non lasciarlo libero di scorazzare su balconi, terrazzi o giardini. Convive serenamente e pacificamente con tutti gli altri animali, cani compresi. Una buona alimentazione, tante coccole, una spazzolatura al giorno e la presenza dei suoi compagni umani sono le uniche cose di cui ha bisogno, non ama infatti essere lasciato solo per troppo tempo, soffrirebbe di depressione.

Il Ragdoll è stato selezionato in tre varietà:
Colorpoint: punte colorate (orecchie, muso, zampe e coda)
Mitted: colorpoint ma con guantini bianchi sulle zampe anteriori e stivaletti bianchi su quelle posteriori, anche il mento deve essere bianco.
Bicolore: V bianca rovesciata sul muso, pancia e zampe bianche e dorso pezzato.
I colori del pelo sono i seguenti: Seal, Blue, Chocolate, Lilac, Red e Cream.
Il disegno del pelo può essere uniforme o tabby.
Il Ragdoll è un gatto adatto a convivere con i bambini, il suo carattere “pacioccone” lo rende un compagno di giochi insostituibile, viene “utilizzato” anche per la Pet Teraphy, sia nei centri anziani, sia tra i bambini con handicap.

Credits: Allevamento Bastetdoll’s Ragdolls