Gatti & Co - Dove i gatti sono di casa > La Riproduzione Del Gatto > Il diario della castrazione di Moka

Il diario della castrazione di Moka

Credits: Per “Il diario della castrazione di Moka” ringraziamo gentilmente la nostra utente Piada che ci ha concesso di pubblicare quanto segue sul sito.

Oggi 6 Giugno 2008 Moka ha subito l’intervento di orchiectomia (parola nuova, imparata stamattina dalla veterinaria).
Questo diario vuole essere una modestissima descrizione del pre, durante e post operazione. Spero possa servire a chi sta per far castrare il proprio micio e magari è un tantinello preoccupato.
Al di là della decisione, che può sembrarci difficile, ma certamente è un bene per il nostro amico e del fatto che tutti dicono “è una sciocchezza, un intervento banale”, in realtà a me ha 

L’intervento è stato fatto stamattina alle 08:00.

creato sempre molta ansia, nonostante sia la “mia” seconda volta.
L’intervento deve essere eseguito con il micio in perfetta forma.
Da due giorni abbiamo il Feliway che dispensa gustosi feromoni facciali, confidando facciano bene alla loro serenità.

Moka a digiuno da 12 ore, e senza avere bevuto da 8 ore.

La dottoressa, puntualissima, mi aspettava nell’ambulatorio e ha in primis, lo ammetto, tranquilizzato me. Mi ha detto che sarebbe stato un bene, per il micio, se fossi stata con lui durante l’anestesia e così ho fatto.
Punturina intramuscolo, coccole a profusione, l’ho preso in braccio e camminato per l’ambulatorio per circa 5 minuti. Non era affatto calmo, ma poco dopo l’anestesia ha fatto il suo effetto… l’abbiamo messo sul tavolo, e sempre parlandogli e accarezzandolo la veterinaria gli ha auscultato il cuore. Ad alcuni mici può succedere di vomitare (da qui ecco perchè il digiuno) e Moka evidentemente fa parte di questa categoria perchè ha avuto qualche conato poi si è rilassato e mi si è addormentato con la testina sulla mia mano. Qui non vi nascondo che mi sono commossa, la sensazione è strana… sai che sta andando tutto bene ma lo vedi così inerte, lui sempre così vulcanico!
A questo punto la veterinaria mi ha detto di uscire e tempo 10/15 minuti l’intervento era terminato (il tempo di due sigarette, qualche furiosa camminata di quà e di là, fuori dall’ambulatorio).
Mi ha spiegato che l’orchiectomia consiste nell’ incisione dello scroto con un piccolo taglietto di 5/7mm per l’estrazione dei testicoli. Mi pare di avere capito (vi sarò più precisa, ero presa dal micio) che non ha nemmeno messo i punti!

Alle 9:15 siamo usciti dall’ambulatorio, dopo che Moka si era svegliato.
La ferita è invisibile, da quelle parti tutto sembra uguale… solo di dimensioni più ridotte!
Mi ha detto di lasciarlo ancora a digiuno fino alle 15:00 (cioè per 6/7 ore dopo l’intervento) e proporgli un po’ di cibo per volta ogni mezz’ora, per verificare che non vomiti.
Ora Blu e Moka sono separati, Moka ha un bagno e una camera a disposizione con pannetti, cucce, lettiera, luce soft e Feliway a tutto spiano.
La veterinaria mi ha spiegato che è meglio stiano separati perchè Blu potrebbe soffiare a Moka, “portatore” di odori nuovi e sconosciuti e quindi potrebbe infastidirlo.
Direi che va tutto bene, per ora sospendo perchè sta miagolando… corro dal piccolo, seguirà aggiornamento!

06/06/08
Ora sono solo le 13:05 ma l’ho “liberato”: miagolava come un disperato e Blu stazionava con sguardo interrogativo davanti alla porta come a dire: “bè, che ti ha fatto? perchè non lo lasci qui con me?” No, vabbè, lo so che non bisogna “umanizzarli” troppo. Comunque ora non barcolla, ha lo sguardo sveglio e sta girando per casa tranquillo con la coda dritta per aria come una bandierina, come suo solito insomma!
Blu gli sta dietro e ogni tanto lo lecca, direi quindi che siamo sulla buona strada! Ora vado con loro, non si sa mai! Poi tra poco provo a dargli un po’ di merluzzo.

06/06/08 ore 14:30
Merluzzo (circa 50gr) —> spazzolato con grande appetito!
Aggiungo che la veterinaria mi ha consigliato di disinfettarlo, tamponando leggerissimamente in zona con un po’ di cotone imbevuto di Citrosil, 2 volte al giorno da domani per tre giorni.
Terapia antibiotica con copertura fino a domenica fatta da lei post intervento.
Visita di controllo sabato prossimo 14/6.
Ora sta dormendo sereno qui accanto a me, Blu anche ma in salotto. Io veglio e vago nel Forum!

06/06/08 ore 20:15
Direi che va tutto bene, oltre ogni più rosea aspettativa: ha mangiato altro merluzzo, sempre a piccole dosi per verificare non rimettesse, ha bevuto e in questo momento è in una cesta vicino a me, con Blu accanto, e stanno sonnecchiando. Non ha molta voglia di giocare, ma salta già su sedie e tavoli con naturalezza. Qualche ore fa Blu ha un po’ troppo insistito nell’annusarlo e leccargli la testa e lui per tutta risposta gli ha dato un morso sull’orecchio .
Mi pare solo stanco e alla ricerca di compagnia umana un po’ più del solito, ogni volta che ci spostiamo da una stanza all’altra lui ci segue.
Un grazie anche alla mia veterinaria, la trovo molto brava e disponibile; è molto importante e spero che sarà sempre così: la serenità che se ne riceve da questo rapporto si ripercuote anche sulla tranquillità dei mici.
Penso proprio che domani non avrò altro che da aggiungere “FINE” con un bel sorrisone! In bocca al lupo, con serenità, al prossimo micio del Forum!

07/06/08
La giornata è trascorsa tranquilla, la ferita è davvero minuscola, si vede solo da molto vicino una lieve linea rosea in mezzo allo scroto.
Non vi sono punti esterni. Credo che possa essere utile la descrizione dell’intervento riportata da Pucci ma che non riporto nel caso a qualcuno possa dare fastidio; chi volesse può leggerla sul Forum.
Disinfetterò leggermente con il Citrosil come mi ha detto la veterinaria.
L’unica differenze con gli altri giorni è che Moka ha dormito di più, ma circa l’appetito nulla è cambiato!

08/06/08
Eccoci qua!
Direi proprio che è andata!
Ieri gli ho disinfettato la “zona x” con un po’ di Citrosil, e ovviamente non ha gradito , ripeto oggi poi stop.
Appetito ok, vitalità ok, taglietto invisibile, voglia di giocare da solito sbanderno, freguenza lettiera ok.

quindi…. F I N E !

 

Credits: Per “Il diario della castrazione di Moka” ringraziamo gentilmente la nostra utente Piada che ci ha concesso di pubblicare questo articolo da lei scritto sul sito.