Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 29
Like Tree2Likes

Discussione: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

  1. #1
    New Born
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Salve a tutti, mi chiamo Valeria e scrivo per la prima volta qui per chiedervi aiuto, pareri, condividere informazioni su un esperienza simile che sta vivendo la mia gattina Gaia, meticcia sterilizzata di 14 anni.

    Vi spiego la situazione, scusate se il post sará un pó lingo ma vi chiedo di aiutarmi.

    Il 17 sera, era quasi mezzanotte, torno a casa dopo esser stata un tre orette fuori e trovo la mia gattina con scialorrea, girava su se stessa spaventata e aveva una postura abbastanza storta, a tratti sembrava non mi vedesse.
    Non ha mai sofferto di problemi neurologici, il pomeriggio era fresca e pimpante come una pasqua.
    Penso subito si tratti di intossicazione poichè fiori il mio balcone stannofacendo dei lavori e proprio in giornata avevano applicato un prodotto rosso a terra tipo isolante. Nonostante le mie accortenze, i miei genitori in mia assenza hanno lasciato la finestra aperta e temo sia uscita, abbia toccato il prodotto tossico, si sia leccata ed abbia avuto questa intossicazione. Nessuno l ha vista peró fare ció e non so da quanto tenpo stesse così, fatto sta che subito la carico in macchina e la porto al pronto soccorso veterinario.

    lì spiego la situazione, le fanno l emocromo che risulta buono, se non mi sbaglio le danno l atropina e un calmante, iniziano con una flebo e la ricoverano. Nella giornata del 18 ha avuto 3 crisi convulsive, prende midazolan intramuscolo quando arriva la convulsione, continua con flebo e assume protettori gastrici ed epatici. Mangia e fa i suoi bisogno, le analisi del sangue hanno alcuni valori sballati ma che mi dicono essere normale conseguenza delle convulsioni e nulla di eclatante. Ieri ha avuto una sola convulsione, oltre a scialorrea continua e qulche tic in generale. Stanotte ha avuto un altra pseudo convulsione, probabilmente meno forte.

    Ora ho parlato con piu dottori ed hanno pareri discordanti. Un dottore, l unico ad esser stato più chiaro, ad avermi fornito più informazioni e ad avermi fatto un chiaro quadro della situazione e pissibili sviluppi, mi ha detto che loro non hanno esami da fare per vedere se effettivamente c e un intossicazione in atto e da cosa. Dice che se si tratta di intossicazione sta gia eseguendo la terapia giusta, che potrebbe aver subito danni al cervello irreparabili così come potrebbe risolversi tutto e tornare come lrima fra qualche giorno, mi ha chiaramente detto che adesso una valutazione neurologica con risonanza é inutile perché se fra qualche giorno si riscontra un diradamento delle convulsioni, sta a significare che la gattina sta migliorando e che si sta probabilmente “disintossicando”. Se cio non avverrá si prenderá in considerazione la risonanza che comunque è rischiosa per la sua etá in quanto implica un anestesia totale.

    Un altra dottoressa, venuta nel turno seguente a questo dottore, invece mi ha smontata, facendomi un quadro totalmente opposto della situazione:
    mi dice che anche se le crisi sono venute in minir numero non testimoniano un miglioramento, che i tic nervosi non sono un buon segno e premono per questa risonanza di cui non solo ho paura ma costa un botto oltre alle spese attuali. Mi dice che se fosse stata intossicazione la gattina sarebbe guarita subito mentre l altro dottore mi ha detto che ci voglio giorni per guarire da un intossicazione e dipende dal metabolismo dell animale e dal tipo di sostanza assunta.
    Sono davvero spaesata e scazzata perché non capisco come si possano dare due pareri così discordanti. Sembra che la dottoressa ritenga che sia piu in problema neurologico che di intossicazione e mi ha dato anche dei tempi diversi per la guarigione da intossicazione.

    A questo punto, dopo aver cercato anche situazioni diverse su internet, io vorrei aspettare qualche altro giorno per vedere se effettivamente queste crisi diminuiscono ma nessuno e capace di dirmi qual’ é il decorso di un intossicazione? Qualcuno ha avuto esperienze simili? Com é andata? É tornato tutto normale o sono rimasti deficit? Dopo quanto tempo si é risolta la situazione. Che percorso ha fatto il vostro peloso?
    se nel caso facessi la risonanza, quali potrebbero essere i riscontri e quali le terapie conseguenti? I dottori rimangono sul vago ma io ho bisogno di un quadro piu dettagliato, voglio che mi elenchino davanti a quale situazione potrei trovarmi e quali potrebbero essere le cure e se ci sono prima di fare un esame così invasivo e costoso che potrebbe, in caso di intossicazione, anche essere inutile. Secondo voi posso aspettare per vedere se migliora? Avete esperienze simili da raccontarmi? Per favore aiutatemi, ci tengo troppo a lei e sono solo tre giorni ma interminabili per me, non so che fare e questi pareri opposti dei medici non aiutano.

    scusate per la lunghezza ma spero abbiate la pazienza di leggerlo per darmi un consiglio, grazie infinite se lo farete...

  2. #2
    Moderatore Globale L'avatar di robimaz
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Mestre, Italy
    Età
    59
    Messaggi
    34,529
    Mentioned
    122 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Esperienza non ne ho, ma provo a capire: i due medici che ti hanno dato queste risposte contrastanti, esercitano nella stessa clinica? In questo caso potresti chiedere al direttore sanitario come mai questo sia possibile. In situazioni normali ti rivolgi alla stessa clinica? O hai un veterinario di fiducia? Se sì, rivolgiti al tuo veterinario, se no, comunque, ti consiglierei di sentire un terzo parere.
    Click here to enlarge
    Robi

  3. #3
    Moderatore L'avatar di perla
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    24,961
    Mentioned
    221 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Tra le due anamnesi ritengo più attendibile quella del primo veterinario,perché una intossicazione da sostanze tossiche impiega del tempo ad essere eliminata dall’organismo,purtroppo l’unica cosa che posso consigliarti è di parlare con il direttore sanitario per pretendere più chiarezza,a parer mio,ma non sono un veterinario,in questo momento la risonanza mi sembra inutile farla,le crisi epilettiche sono tenute a bada dai farmaci per cui in questo senso la gatta non corre pericoli, aspettare qualche giorno per capire se l’organismo reagisce migliorando credo sia la cosa migliore,anche perché se la gatta a subito seri danni neurologico non sarà il ritardo di qualche giorno a peggiorare le cose,i medici già sanno in teoria come intervenire.
    Click here to enlargeClick here to enlargeClick here to enlargeClick here to enlarge
    Click here to enlarge

  4. #4
    New Born
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Vi ringrazio tanto per le risposte, mi é utile avere un vostro parere! Comunque si, i due medici lavorano nella stessa clinica a turnazioni diverse. Oggi ho fatto presente questa mia perplessita alla dottoressa la quale lo ha chiamato per delucidazione e ne é uscito fuori che il primo dottore intendesse che le convulsioni dovevano diminuire progressivamente per testimoniare il miglioramento mentre entrambi ad oggi concordano che questo eclatante miglioramento non ci sia, tralasciando la frase “l esame neurologico lo possiamo fare anche noi e la risonanza sarebbe inutile adesso” che ha detto con testuali parole e che probabilmente si é rimangiato. Comunque oggi la gattina stava peggio, stamattina hanno detto aver avuto un altra crisi e l hanno proprio sedata, infatti era stesa e non proprio cosciente, addirittura ogni tanto ringhiava come se non capisse ed avesse paura, la dottoressa ha detto che non sopporta gli stimoli (tattili, sonori, visivi...) e poi nonostante la sedazione aveva questi tic tipo spasmi, tremolii, impastava la bocca, la pupilla si dilatava e contraeva ripetutamente e respirava con affanno. Oggi non ha nemmeno mangiato. Mi hanno detto che la terapia a domicilio sarebbe impossibile senza flebo somministrata con pompa e che senza sedazione é fuori controllo, gira in cerchio, trema, bava..ecc ecc. quindi l unica chance che mi rimane é questa benedetta rmn da fare settimana prox, ancora non ho preso appuntamento, chissá se in questi giorni succede il miracolo e si presentano miglioramenti, io lo spero con il cuore perché é davvero uno strazio vederla così. La dottoressa dice che potrebbe anche trattarsi di tumore oppure un erniazione, un infiammazione.. ma non é detto che siano cose guaribili. Io continuo a sperare che in questi giorni la situazione migliori, spero che la mia micetta guerriera combatta con tutte le sue forze e si riprenda.. grazie a tutti!

  5. #5
    Moderatore L'avatar di perla
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    24,961
    Mentioned
    221 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Noi mettiamo tanti incrocini magici ed aspettiamo tue novità Click here to enlargeClick here to enlargeClick here to enlargeClick here to enlargeClick here to enlargeClick here to enlarge
    Click here to enlarge

  6. #6
    New Born
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Grazie! ❤️

  7. #7
    New Born
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    38
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Prova a cambiare clinica/struttura, scegline una che sia ben avviata e frequentata, e ascolta un altro parere, portandoti appresso referti della struttura precedente.....
    e, "complimenti" (messo tra virgolette) ai dottori della clinica dove sei andata, che da uno all'altro non sanno quello che accade, ecco perché un parere di altri di una diversa struttura sarebbe consigliato.....
    Ti faccio anche io tanti auguri, con tanti quadrifogli, ne metto uno che vale per tanti.Click here to enlarge

  8. #8
    New Born
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Ragazzi vi scrivo per aggiornarvi della situazione che purtroppo ancora non migliora.
    Un grande mea culpa lo faccio per non aver effettuato prima la risonanza. Pensavo che avrei visto dei miglioramenti, ero convinta di questa intossicazionea a quanto pare non é andata così, anzi inizio a pensare che gaia soffra di epilessia e dmn devo prendere questo benedetto appuntamento per farla e capire se ha qualche tumore, erniazione, infiammazione oppure no. Comunque da giovedì sera hanno iniziato a farle il fenobarbital perché dissero che la gatta la sera dava di matto, si spaventava e saltava per ogni stimolo, girava su se stessa e avrebbe avuto un altro paio di crisi piu tardi, il valium non faceva effetto e sn passati a questo. Da subito la gatta si é mostrata in maniera sedata, stava a terra quasi come fosse anestetizzata, il primo giorno, veberdi, respirava affannosamente ed aveva qualche tremolio ma niente piu convulsioni peró Ha iniziato a non alimentarsi piu autonomamente e fare i bisogni da sola, infatti l hanno aiutata con i massaggi. Per di piu aveva dei “vocalizzi”, insomma ogni tanto ringhiava.
    Il giorno dopo, ieri, stessa situazione, sembrava ancora piu sedata ma piu calma, tic diminuiti. Niente convulsioni ma nn si alimenta e nn fa busogni da sola, la aiutano massaggiando e le hanno fatto un clistere per farla evacuare. Le faccio fare altri prelievi che mi consiglino di fare : emogas, valori epatici ed emocromo. Emogas: satura bene mi dicono, gli elettroliti un po sballati ma dicono che possono rientrare, eppure non capisco come dato che non beve e l unica fonte é la fisiologica che ha in pompa, ma non dovrebbero metterle una soluzione elettrolitica? Emocromo a posto, valori epatici un po alti, non mangiava da due giorni, la dottoressa mi propone il sondino nasogastrico per alimentarla, io non sapendo che fare e per paura che non sia in forze per riprendersi acconsento a malincuore, pur sapendo di provocarle altro stress. Comunque chiedo sempre ieri di diminuire le dosi di fenobarbital xke così era troppo sedata, e avevo paura intaccasse la respirazione cose così e volevo vedere magari se si riprendeva con dosaggi più bassi, la dottoressa prima mi dice che si aveva gia preso in conto l idea di abbassare la dose, poi felefonicamente la sera mi dice che in realtá nellla dose che lei aveva somministrato dalla mattina aveva gia applicato la diminuzione del dosaggio, al che io mi sento proprio presa il sedere. Le chiedo, poiché due giorni prima mi era stato detto che le stavano facendo anche antibiotico, e ieri mattina mi era stato detto che aveva la temperatura a 40 e passa, se stesse facendo antibiotici e la dottoressa telefonicamente tergiversa senza dire se si o no, continuando a battere sul fatto che lei stava facendo la terapia prescritta dalla prima dottoressa e nn aveva cambiato nulla. Io mi sento doppiamente presa per il sedere. Al che inizio a mettere in dubbio tutta la terapia che le stanno facendo e mi chiedo cosa cavolo le stiano somministrando realmente al giorno e spero non solo il fenobarbital per “zittirla” e la fisiologica, dato che mi hanno raccontato di somministrarle lattulosio, protettori epatici, protettori gastrici ecc ecc. addirittura ieri di persona chiesi nell eventualita di volermela riportare a casa, che terapia mi avrebbero prescritto, e la dottoressa mi dice che mi avrebbe prescritto solo terapia orale e non da fare intramuscolo e naturalmente nello stato di sedazione in cui riversa mi é impossibile somministrargliela. Stamattina a telefono mi dicono che ha avuto un legerissimo miglioramento perché sebra rispondere di più agli stimoli e ha urinato da sola sulla traversina. Io la bombardo di domande, non ha febbre, ha mangiato tramite somministrazione per sondino, non ha defecato, respira bene, niente convulsioni per poi arrivare alle domande sulla terapia. Le chiedo la dose che le fanno di fenobarbital e mi dicono che la dose che fanno ora é di 0,045ml ed é quella ribassata. Poi chiedo che altro fa e la dottoressa mi dice la stessa di ieri, io le dico che voglio sapere con precisione cosa fa e le dosi perché non ho capito precisamente che terapia segue dato che mi si parla sempre in maniera vaga e senza cartella alla mano e lei con tono preso alla sprovvista mi dice “eeeeh... sta facendo antibiotici... signora ora la devo lasciare xke abbiamo un emergenza e non posso trattenermi” cioé la prima cosa che mi dice sono gli antibiotici, la domanda a cui non ha voluto rispondere l altra dottoressa la sera prima? Al che io arrabbio non poco e le dico che avrei chiamato fra un po a che pretendevo per filo e per segno tutta la terapia e le dosi. Chiamo dopo una ventina di minuti, mi risponde sempre lei, non capisce che sono io infatti mi parla con tutta calma, quando le spiego che stavo chiamando per gaia e per la terapia mi fa “e ma sono passati pochi minuti, doveva chiamare fra un po” al che io le dico “e quindi quAl e il problema che sono passati pochi minuti? Che ci vuole a dirmi una terapia?” Cos é, forse la stava scrivendo in quel momento? Sta di fatto che mi arrabbio a bestia, pretendo questa terapia che non mi vogliono dire s di cui mi parlano sempre in generale, che é un mio diritto, che stanno divagando da tre giorni e non mi rispondono, che ne ho bisogno per avere altri pareri sulla situazione della gatta. Lei mi accusa di non avere fiducia nel loro lavoro, che se non mi fidavo potevo portare la gatta da un altra parte ecc ecc ed io le dico che stava parlando ma ancora mi doveva dire sta caspita di terapia. Mi dice dinuovo di chiamare fra un ora ed io le dico se dopo mi dirÀ di aspettare ancora.

    A proposito di questo sapete dirmi se posso pretendere una fotocopia della cartella clinica anche prima che dimettano la gatta? Posso farmi fare le fotocopie anche se la gatta é ancora ricoverata? O é illegale? Questo é importante perché vorrei farlo domani. E appunto portali a vedere ad un altra veterinaria, almeno come parere, anche se so che senza vedere il gatto non mi diranno granché. Purtroppo non ho cliniche proprio di fiducia.
    La mia paura più grande é che ci rimetta gaia, si sa come funziona negli ambiti sanitari, ho paura che per dispetto la trattino male, gia sta patendo troppo e questa cosa mi fa stare male ma al contempo non posso dire sempre si si, devo in qualche modo impuntare i piedi a terra dato che pretendo anche una marea di soldi per tutte le prestazioni che dicono di fare.

    Per la risonanza sapete quali esami occorrono?(mi hanno detto quadro proteico e biochimico completo) Le risposte le danno subito? Il neurologo puó prescrivermi la terapia se si tratta di epilessia? (La visita neurologica e rmn la faró in un altra struttura perché la clinica attuale non ha l attrezzaturA)
    Visita neurologica ed rmn la fanno nello stesso giorno?o mi mandano avanti e indietro?
    Il mio pensiero e di riportarla subito a casa dopo la rmn e fare terapia a domicilio, sia per i costi che non posso sostenere più, sia perché se la gatta non migliora e andrá a peggiorare, non voglio se ne vada in una cavolo di celletta ma a casa sua circondata da chi la vuole bene.
    Mi hanno detto che dalla rmn si potrebbe evidenziare un tumore, un erniazione, infiammazione... se soffre di epilessia cosa dovrebbe uscire fuori dalla rmn?
    Io ho perso fiducia in questa clinica ma ora mi sento con le mani legate per via del fatto che la gatta non si nutre da sola, non saprei come fare a casa con la terapia e i liquidi se non ha inriflessi della deglutizione altrimenti l avrei gia portata via da lì. Ragazzi che brutta situazione, io sono distrutta, spero che per la risonanza mindiano appuntamento per martedì così non devo attendere oltre, pregate per noi...
    Ultima modifica di ValeGaia; 22-04-2018 alle 11:38

  9. #9
    New Born
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    38
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Hai il diritto di avere i referti.
    Io, personalmente, agirei così:
    chiedere referti, se rifiutano, saldare parcella con ricevuta fiscale in modo che vi sia la traccia, esigere i referti e portarla di corsa da un altro.
    Sai perché ti dico così? Perché da come stai esponendo i fatti, questi dottori mi sembrano molto reticenti, fanno gli gnorri e non sono chiari....anche io ho avuto tempo fa a che fare con un vet che tentennava, cerca di non insultarli o arrivare a parole estreme perché possono anche per ritorsione fare pasticci e curarla male....
    magari sono troppo allarmista ma non mi piace il loro comportamento.

  10. #10
    New Born
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Ma infatti la mia paura é proprio questa, che la trattino male. L’ultima barzelletta é stata che ieri sera una dottoressa mi dice che la gatta si é sfilata da sola il sondino nasogastrico ed il collare elisabettiano, hanno provato a cibarla tramite siringa e ha deglutito da sola, ovviamente credo a fatica. Io contenta perché comunque per arrivare a sfilarsi queste cose deve essersi mossa bene e deve aver avuto il controllo. Stamattina un altra dottoressa, quella con cui ho avuto il diverbio ieri e mi accusava di avere ingiustamente poca fiducia, mi dice che il sondino l hanno tolto loro perché hanno provato a farla mangiare e hnno visto che deglutiva. Al che dico “ma allora non se l e tolto da sola?” E lei mi fa “come avrebbe fatto, col collare é impossibile” e le spiego cosa mi é stato detto appena la sera prima. Poi se ne viene che non ho fiducia. Ma poi parlando di fiducia, non mi sembra loro accettino pazienti “a fiducia”, prima di curarli si prendono carta d identita, indirizzo, telefono, ti fanno mettere firme..... loro chiedono tutte queste garanzie e poi io dovrei tenerla lá “a fiducia”?! Ma che se ne andessero.. comunque io mi sto mantenendo per questa benedetta risonanza che ho prenotato per domani. Spero facciano tutto e vediamo che ne esce fuori, e spero vivamente che riesca davvero a Deglutire così me la porto a casa e la terapia glie la somministro io.
    e comunque per la risonanza l altra struttura mi ha chiesto tutta la cartella, esami e anche la terapia. Quindi o me la danno o me la danno!
    Ultima modifica di ValeGaia; 23-04-2018 alle 11:43

  11. #11
    New Born
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    38
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Che chiedano telefono,indirizzo e facciano mettere firme va bene, ma NON VA BENE che da uno all'altro non sanno o fanno finta di non sapere quello che succede lì dentro!
    Perché un vet fa delle affermazioni e l'altro cade dalle nuvole?????
    Inspiegabile, vuol dire che lì dentro non c'è fra i medici la giusta sinergia e coordinazione che dovrebbe esserci,quindi trovo discutibile il loro modo di agire, tipo che quando tu parli con uno di loro, l'altro non sappia nulla o faccia delle diverse affermazioni...
    mantieni la calma, fallo per la tua micia, comunque, hai TUTTO il DIRITTO di avere la cartella clinica con tutti gli esami fatti.

  12. #12
    Moderatore Globale L'avatar di robimaz
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Mestre, Italy
    Età
    59
    Messaggi
    34,529
    Mentioned
    122 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Non so se ho capito giusto, la risonanza la fai in un'altra clinica? Avevi un veterinario prima, per le cure di routine o andavi in clinica?
    In ogni caso poi ti consiglierei di continuare a far riferimento alla seconda clinica.
    Se invece la risonanza la fai da loro, poi pretendi di avere la cartella clinica (ed è un tuo diritto, non c'è alcun dubbio) e portala ad un altro veterinario.
    Click here to enlarge
    Robi

  13. #13
    New Born
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Ma si é un mio diritto, così come é giusto che loro chiedano tutte le garanzie e dati possibili. Peró io non storco il naso quando devo dare le garanzia e pretendo che non lo facciano loro quando devono darle a me, pretendo che non mi si facciano discorsi sulla fiducia e competenza perché sono cose che si guadagnano con le dimostrazioni e loro mi hanno dimostrato il contrario. Comunque oggi la catta era piu in forze, voleva uscire e mi ha dato anche qualche morsicino, sono contenta di ció. Ho avvertito che per domani ho prenotato e mi devono lasciare i referti e le terapie e la segretaria va in palla perche non ne avevo parlato prima con la dottoressa(mi era stato impossibile, dalla mattina il telefono della clinica era occupato), aspetto per parlare con lei, la dottoressa mi dice che dovra chiamare il dottore neurologo da cui andro per l rmn per spiegargli la situazione e mi dice che il gatto probabilmente prima dovrá fare un eco addome perche i valori del fegato di due giorni fa mostravano livelli alti. Rimango un po interdetta perché ovviamente un altra novitá, mi rendo conto che se l avrei fatta da loro avrei dovuto attendere altri giorni, chiamo la clinica da cui devo andare domani per l rmn (si é un altra clinica, quella dov e adesso non ha la strumentazione per risonanze e cose simili), chiedo se oltre alla visita neurologica, i probabili esami sanguigni addizionali, la risonanza, potessero fare anche sto ecoaddome. Comunque mi dice si, avverto la dottoressa attuale che faró tutto lá, lei mi dice che domani mi fa trovare il foglio di via con le informazioni, non proprio la cartella. La segretaria mi dice che spera che domani io non devba aspettare perche andando la mattina ci sará casino prima di avere sto foglio, io le dico che foglio o non foglio io domani prendo il gatto e lo porto lá, dato che é da venerdi che li ho avvisati.
    il veterinario proprio di fiducia non ce l ho perche ne ho cambiati 4, la penultima mi era sembrata molto competente e come stanno le cose dopo la rmn mi porto la gatta a casa e la faccio vedere a lei.
    io sto scrivendo tutta la vicenda così puó darsi che se qualcuno si dovesse imbattere nel mio stesso iter, queste info potrebbero risultargli utili.
    Ultima modifica di ValeGaia; 23-04-2018 alle 19:39

  14. #14
    New Born
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    38
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    ma quante difficoltà in questa clinica.......e il telefono che fa occupato, e la segretaria che va in palla, e la poca chiarezza, eccetera eccetera.....Click here to enlarge
    sembra la fotocopia di una dove andavo io.....
    quando sono così poco concilianti e ritrosi, meglio cambiare aria.....
    comunque, ora devi pensare alla salute della tua gatta ,.......Click here to enlarge quella viene prima, poi magari cambi struttura, se ti sembra il caso.

  15. #15
    New Born
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Convulsioni da intossicazione da vernici, aiuto!

    Ragazzi buongiorno, non scrivo da un pó per aggiornarvi sulle condizioni di gaietta. Martedì la portai all’altra clinica per fare la risonanza magnetica, dagli esami del sangue il dottore mi dice subito che non vuole farla perché ha tutti gli elettroliti sballati, e vuole farla riprendere prima. Fa anche un ecoaddome per scongiurare problemi al fegato dato i livelli alti dalle analisi e niente, per ora tutto a posto, gli organi sono un po vecchiotti ma tutti nella norma. Prendiamo appuntamento per sabato(ieri), per ripetere le analisi e valutare se con la terapia a casa si é ripresa e mi dice che a quel punto senpire non si fosse ripresa la scelta e la responsabilitá di sottoporla a questo esame è mio. Mi dice anche che fosse il suo gatto non lo farebbe perché “fare diagnosi ad un gatto morto non serve a nulla”. Parole sante. Poi mi chiede se ha mai fatto test fiv/felv e dico di no. Comunque la gattina torna a casa, finalmente, non ci potevo credere. Anche se era malconcia ma era a casa! Iniziano le cure domiciliari con il luminale, mi da un epato protettore da mischiare con la pappa a/d della hills e lo zodon88mg. Gli ultmi due farmaci ho iniziato a darli venerdi poiche ho dovuto ordinarli e in piu mi sono accorta tardi che lo zondon era per cani, sono tornata dal farmacista, ho fatto mille chiamate alla casa farmaceutica ed al mio veterinario che non era raggiungibile, alla fine cerco su internet e leggo che non é tossico per gatti, é solo il dosaggio che cambia per i gatti. Fino al giorno prima dell antibiotico la gatta era peggiorata tanto, passava tutto il giorno e la notte a ringhiare e a nascondersi. Non ce la facevo piu a vederla così, mi sono addirittura informata per l euranasia perché vedevo che soffriva tanto e avevo ormai perso le speranze, ma non del tutto fortunatamente. Provo a darle questo antibiotico e ragazzi si é ripresa quasi subito. Ripresa é un parolone peró da come stava ha smesso di ringhiare, risulta un po piu sveglia anche se barcolla sempre e perde feci ed urine, ma non é piu agonizzante. Sta rispondendo alla terapia. Eppure anche in clinica dicevano di farle l antibiotico ma nn stava così, non dava segni di ripresa. É la clindamicina insomma. Vado a leggere sul foglietto e c e scritto che si da per combattere la toxoplasmosi..... mi vado a informare su internet e tra i sintomi ci sono proprio quelli neurologici! Ma é mai possibile che tra tutti gli esami del sangue che le sono stati fatti quei cavolo di dottori non hanno pensato fosse toxoplasmosi? Non ne ho lacertezza perche non ha fatto il test, ho disdettk l appuntamento di ieri perchè era troppo ravvicinato ed ho intenzione di farla riprendere prima, sto facendo le battaglie per farla mangiare e bere con la siringa, piu si mette in forze e piu si oppone. Ha risposto subito bene all antibiotico e quindi voglio se é possobile evitare anche la rmn. Io non ci posso pensare ancora, comunque spero vivamente che guarisca con questo miracoloso antibiotico! Menomale che l ultimo doc me l ha prescritto, ci voleva lui!! Speriamo bene

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  



Pubblicità