Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Conoscenza tra gatti adulti... Mission impossible?

  1. #1
    New Born
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Conoscenza tra gatti adulti... Mission impossible?

    Ciao a tutti! Ho letto mille articoli, ma chiedo a voi qualche parere oltre a quello del veterinario che consulterò nei prossimi giorni... mi spiego:

    io ed il mio ragazzo andremo presto a vivere insieme, io ho due gatti, maschio e femmina entrambi sterilizzati, lui ha una femmina sterilizzata; hanno tutti sui 4 anni e dovremmo cercare di abituarli alla convivenza evitando traumi vari...
    Ora: i miei non hanno particolari problemi di adattamento se non qualche giorno per ambientarsi, come tutti, mentre l’altra è una gattina un po’ problematica... da piccola ha subìto la rottura della coda e ne è rimasta traumatizzata... è infatti un po’ paurosa e diffidente, sicuramente l’ambiente nuovo sarà già un mezzo shock, figuriamoci la presenta di altri due gatti...
    L’idea è di provare a portarli nella nuova casa tutti e tre insieme in modo tale che caratterizzi fin da subito un ambiente neutrale, sistemare ciotole e lettiere per ciascuno e cercare di crear loro una situazione comfortevole... tiragraffi, cucce, piccoli rifugi, giochi ecc... Di agire con cautela ed in più fasi, di dividerli inizialmente e di farli conoscere poco alla volta ricorrendo a premi e rassicurazioni...
    Consigli??? Qualcuno ha avuto esperienze simili? Cosa ne pensate dei regolatori dell’umore? Possono aiutare?


    Grazie in anticipo

  2. #2
    Platinum Cat L'avatar di pabag
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Località
    Aosta
    Età
    58
    Messaggi
    8,284
    Mentioned
    90 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Conoscenza tra gatti adulti... Mission impossible?

    A me il piano sembra buono. Considerato l'ambiente neutro la cosa dovrebbe essere più facile che con uno o più mici già residenti.
    Il fatto che la micia sia timida e paurosa non è un ostacolo insormontabile. Anche la mia lo è e non ci ha messo troppo ad accettare il nuovo arrivato.
    Click here to enlargeFelix e Fiona - Sembra che i gatti si attengano al principio che non fa mai male chiedere quello che si vuole.
    J.W.Krutch

  3. #3
    Moderatore Globale L'avatar di robimaz
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Mestre, Italy
    Età
    59
    Messaggi
    34,492
    Mentioned
    121 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Conoscenza tra gatti adulti... Mission impossible?

    L'idea di farli incontrare in un territorio nuovo per entrambi, e quindi neutrale, mi sembra buona.
    Aggiungerei il consiglio di procedere nei giorni precedenti ad uno scambio di oggetti come cuccette, coperte, scodelle in modo da far conoscere i reciproci odori.
    Click here to enlarge
    Robi

  4. #4
    Moderatore L'avatar di perla
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    24,916
    Mentioned
    220 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Conoscenza tra gatti adulti... Mission impossible?

    Anche secondo me farli incontrare in un territorio nuovo per tutti e tre è una buona tattica,ovviamente dovrete seguire un po’ le regole degli inserimenti perché comunque la gatta ha sempre vissuto da sola e non conosce gli altri due.
    Se per regolatori dell’umore intendi il Feliway,ti dico che secondo me non serve assolutamente a nulla,considera che di gatti in casa ne ho sette,quindi d’inserimenti ne ho fatti tanti e il Feliway non ha mai fatto nessun miracolo.
    Click here to enlarge

  5. #5
    New Born L'avatar di Isidoro
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Località
    Bologna
    Messaggi
    23
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Conoscenza tra gatti adulti... Mission impossible?

    Io gestendo una piccola Pensione amatoriale in casa mia, mi trovo spesso in questa situazione.
    Specialmente in periodi "caldi" come Natale e Pasqua mi trovo ad avere in un appartamento di 70mq fino a 3 mici tutti assieme, liberi e senza box.


    Quando apro la pensione ed ad ogni cambio turno di mici, mi curo che sia tutto disinfettato e trattato con antipulci inoltre utilizzo gli emanatori Feliway in ogni stanza (anche se non sono certa dell'efficacia), i sacchettini "puzzolini" (con le fragranze di benessere miciose) in ogni cuccetta e coperta che ho a casa (e sono ampiamente apprezzati).
    Ogni micio ha una postazione dedicata con ciotole personali ed anche la toilette è dedicata.


    Abitualmente anche i mici più timidi, al 3' giorno risultano a proprio agio col nuovo luogo ed i suoi abitanti ... I più socievoli in neanche una mezz'ora sono padroni di casa.
    Raramente ci sono conflitti ... anzi ... in quasi 10 anni di pensione... posso dire che conflitti sono quasi inesistenti anche perché i gatti in linea di massima sono solitari ... difficilmente interagiscono (a meno che non siano cresciuti assieme).
    Abitualmente annusano i reciproci trasportini e copertine ... ma nulla più.


    L'interessante è che capiscano che non C'è alcun pericolo ma solo cibo, giochi e coccole.
    A Bologna cat sitter e pensione amatoriale per soli gatti, senza box

  6. #6
    New Born
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Messaggi
    37
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Conoscenza tra gatti adulti... Mission impossible?

    Click here to enlarge Originariamente Scritto da Giulz Click here to enlarge
    Ciao a tutti! Ho letto mille articoli, ma chiedo a voi qualche parere oltre a quello del veterinario che consulterò nei prossimi giorni... mi spiego:

    io ed il mio ragazzo andremo presto a vivere insieme, io ho due gatti, maschio e femmina entrambi sterilizzati, lui ha una femmina sterilizzata; hanno tutti sui 4 anni e dovremmo cercare di abituarli alla convivenza evitando traumi vari...
    Ora: i miei non hanno particolari problemi di adattamento se non qualche giorno per ambientarsi, come tutti, mentre l’altra è una gattina un po’ problematica... da piccola ha subìto la rottura della coda e ne è rimasta traumatizzata... è infatti un po’ paurosa e diffidente, sicuramente l’ambiente nuovo sarà già un mezzo shock, figuriamoci la presenta di altri due gatti...
    L’idea è di provare a portarli nella nuova casa tutti e tre insieme in modo tale che caratterizzi fin da subito un ambiente neutrale, sistemare ciotole e lettiere per ciascuno e cercare di crear loro una situazione comfortevole... tiragraffi, cucce, piccoli rifugi, giochi ecc... Di agire con cautela ed in più fasi, di dividerli inizialmente e di farli conoscere poco alla volta ricorrendo a premi e rassicurazioni...
    Consigli??? Qualcuno ha avuto esperienze simili? Cosa ne pensate dei regolatori dell’umore? Possono aiutare?


    Grazie in anticipo

    Io credo sia necessaria pazienza e un inserimento graduale

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  



Pubblicità