Gatti & Co - Dove i gatti sono di casa > Cure e Consigli > Come tagliare le unghie al gatto

Come tagliare le unghie al gatto

Per i gatti che vivono la loro vita unicamente tra le mura domestiche, è molto importante il taglio delle unghie. I mici con le unghie non tagliate spesso sfogano i loro istinti su mobili, divani, tende, tappeti e c’è la possibilità che ci graffino accidentalmente.
Oltretutto, non avendo la possibilità di consumare le unghie, correrebbero il rischio di crescere troppo andando a premere sul cuscinetto richiedendo, a quel punto, l’intervento del veterinario. Non tutti i gatti però accolgono di buon grado questa iniziativa. E’ molto importante abituare il micio fin da cucciolo a tale operazione perché, un gatto adulto a cui non è mai stato praticato il taglio delle unghie, sarà difficile da convincere. C’è chi preferisce affrontare questo momento mentre il micio riposa rilassato oppure è addormentato. Per tagliare le unghie si possono usare un normale tronchesino che avete già in casa oppure acquistare, nei negozi per animali, quelli apposta per i gatti. E’ comunque preferibile utilizzare quest’ultimi in quanto il taglio risulterà più facile e veloce da eseguire e più netto evitando lo sfaldamento dell’unghia. Prendete la zampa del micio e premete dolcemente sul polpastrello per fare fuoriuscire l’unghia. A questo punto osservatela attentamente. Noterete che l’unghia è attraversata da una parte rosa. Lì sono contenuti i vasi sanguigni e non dovete assolutamente recidere quella parte. Facendo ciò provochereste un acuto dolore nel gatto ed un abbondante sanguinamento. La parte che potete tagliare è quella bianca. Fate così: Tenete il tagliaunghie in modo che la punta dell’unghia resti verticale tra le lame e tagliate unicamente la parte bianca ad uncino con un movimento secco e deciso. Ricordiamo che, questa operazione, se eseguita correttamente, non provoca alcun dolore nel gatto!
Più spesso verranno tagliate le unghie al gatto e più prenderà confidenza con questa semplice operazione che entrarà a far parte della sua routine, soprattutto se introdotta fin da cucciolo.