Gatti & Co - Dove i gatti sono di casa > Articoli Sui Gatti > Come rimuovere l’odore di pipì del gatto

Come rimuovere l’odore di pipì del gatto

Siete disperati perchè non sapete come eliminare l’odore di pipì di gatto dal vostro tappeto e dalla vostra moquette?
Nessun problema, provate questa ricetta casalinga per eliminare l’odore di pipì di gatto!
Prima di iniziare, vi ricordiamo di provare preventivamente su una piccola superficie non visibile per essere certi che il colore ed il tessuto non vengano danneggiati. Non ci prendiamo responsabilità per i danni causati dal non aver preso questa essenziale precauzione.

Togliere l’odore di pipì di gatto può essere veramente difficile e costoso, spesso nemmeno i prodotti in commercio riescono ad assolvere a questo difficile compito. La ricetta casalinga che andiamo a proporvi invece di seguito non solo è estremamente economica, ma anche altamente efficacie.
Infatti, tutto quello di cui avrete bisogno, sono prodotti che, per la maggior parte, si trovano già in tutte le nostre case. Ed, in aggiunta, c’è anche un’altra buona notizia: nessuno degli ingredienti è tossico! Potrete pulire e deodorare tappeti, moquette, materassi, divani e sedie dall’urina di gatto (anche di cane) usando dei comuni prodotti ad uso domestico.

Quando un gatto urina fuori dalla sua cassettina può lasciare tracce di pipì molto difficili da eliminare a causa del loro odore molto persistente. L’odore residuo spesso stimola oltretutto il gatto a tornare ad urinare nello stesso posto perpetuando lo stesso comportamento. Solo rimuovendo completamente l’odore di pipì il gatto smetterà di continuare ad usare lo stesso posto come toilette personale.

Ingredienti:

  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto di vino bianco
  • Detergente liquido per piatti
  • 3% di perossido di idrogeno (H2O2 – acqua ossigenata)

Istruzioni per l’uso:
1) Se il gatto ha urinato da poco sul tappeto/divano/moquette, cercate prima di tutto di assorbire il più possibile la sua pipì. Aiutatevi con dei vecchi stracci, carta assorbente oppure della comune carta da cucina. Semplicemente tamponate ripetutamente l’urina fino al suo completo assorbimento. Continuate la procedura fino a quando lo straccio che avete usato non catturerà più liquido.

Aree sporche di urina ormai asciutta possono essere trovate usando una comunissima luce ad ultra violetti. La pipì del gatto diventerà fluorescente se esposta ai raggi ultra violetti in una stanza buia.

2) Procedete ora a bagnare l’area da trattare con una soluzione composta per il 50% di aceto di vino bianco e 50% di acqua. Assicuratevi di utilizzare sufficiente liquido affinchè la soluzione possa penetrare accuratamente nelle fibre sottostanti.
Dopo questo primo trattamento, assicuratevi che il tappeto/divano/moquette sia asciutto prima di procedere con il prossimo passo. Per sveltire il processo potete tamponare con stracci puliti oppure usare degli aspira liquidi.

3) Applicate ora una manciata di bicarbonato di sodio sull’area precedentemente trattata e cospargetela con un quarto di tazza di perossido di idrogeno mischiato ad un cucchiaino da the di detergente liquido per piatti (non usate il detersivo per la lavastoviglie, non è idoneo).
Lavorate ora il tutto con una spazzola a setole dure oppure direttamente con le mani protette dai guanti per far penetrare bene il mix all’interno delle fibre.
Asportate l’eccesso aiutandovi con degli stracci e fate asciugare molto bene.
Una volta asciutto, passate l’aspirapolvere per rimuovere le tracce ormai secche del bicarbonato. Se necessario, aiutatevi con una spazzola a setole dure.

Questo è tutto! Facile, vero?

Ricordate di provare prima in zone nascoste per evitare di rovinare la superficie su cui intendete procedere!

L’aceto neutralizzerà l’ammoniaca mentre il perossido di idrogeno è un potente ossidante in grado di uccidere i batteri che causano il cattivo odore dell’urina. Il bicarbonato è conosciuto per la sua capacità di assorbire gli odori. Cosparso una volta al mese sui vostri tappeti prima di passare l’aspirapolvere, contribuirà a tenere lontani i cattivi odori rinfrescando il tessuto.

Nota importante: Non usate mai l’ammoniaca e prodotti da lei composti per pulire la pipì di gatto. Infatti, una delle componenti dell’urina, è proprio l’ammoniaca che potrebbe incoraggiare il gatto ad urinare nuovamente nel punto in cui l’avete usata. Diversi prodotti per pulire la casa contengono ammoniaca, assicuratevi che quelli da voi usati non ne abbiano al suo interno.

Se in casa non vi trovate a portata di mano il perossido di idrogeno, potete sostituirlo con uno di quei prodotti smacchianti che contengono la parola “OXY”. Infatti, se trovate la parola “OXY” in un prodotto, è molto probabile che questo contenga perossido di idrogeno al suo interno.