Gatti & Co - Dove i gatti sono di casa > Cure e Consigli > Come misurare la febbre al gatto

Come misurare la febbre al gatto

Nei mici la temperatura corporea va misurata per via rettale. E’ possibile eseguire quest’operazione con uno di quei termometri prismatici usati anche per i bambini precedentemente lubrificato con olio di vasellina o, se se ne è sprovvisti, olio d’oliva.

Tenete la coda del micio sollevata ed infilate il termometro nell’apertura anale facendo attenzione a tenere il termometro in posizione leggermente obliqua in modo che il bulbo venga a contatto con le pareti del retto. Mantenete la posizione per un minuto circa al termine del quale estraete il termometro e leggetene la temperatura. In un gatto adulto, la temperatura corporea si aggira intorno ai 38° – 38.5°C, mentre quella d’un cucciolo è di circa 38.5° – 39°C. E’ buona norma effettuare la misurazione al mattino oppure alla sera e, preferibilmente, lontano dai pasti. Se il micio dovesse aver effettuato da poco una corsa, aspettate che il battito cardiaco sia ritornato normale e ricordate che, alla sera, la temperatura è solitamente più alta rispetto al mattino. Sarebbe comunque meglio chiedere al vostro veterinario come effettuare correttamente la procedura almeno le prime volte.